Notizie
Ufficio Stampa - 12/09/2018
Il cielo d'Irlanda a Notaresco per la V edizione dell'Abruzzo Irish Festival

NOTARESCO – Da domani al 9 settembre al via a Notaresco la quinta edizione dell’Abruzzo Irish Festival. Un lungo weekend di atmosfere e sonorità celtiche nella caratteristica cornice del borgo medievale con oltre 100 performer musicali da tutto il mondo, che riprodurranno in session sparse per ogni angolo del paese le melodie tradizionali irlandesi. A chiudere il palinsesto musicale ogni sera si alterneranno sul palco i principali gruppi internazionali rigorosamente di derivazione Irish: domani ad aprire il Festival saranno i Fiddler’s Green nell’unica tappa italiana del loro Summer Tour; sabato si esibiranno invece i Teada, da 15 anni maestri indiscussi a livello internazionale di musica tradizionale irlandese, e i Mr Irish Bastard, un concentrato esplosivo di Irish rock.

Oltre 50 ore di musica no stop ma anche percorsi culturali, dai viaggi alla scoperta delle meraviglie della terra d’Irlanda alle degustazioni di whiskey e birra, dai racconti sui castelli infestati dai fantasmi ai balli e la danza tipica irlandese, dal mercato di rievocazione all’introduzione sui riti stregoneschi della tradizione celtica, dalla gastronomia tipica irlandese agli spettacoli itineranti di strada a base di fuoco, cristalli e serpenti:

“L’Abruzzo Irish Festival è una rassegna culturale unica nel panorama regionale, un format su cui abbiamo scommesso cinque anni fa – afferma il sindaco di Notaresco, Diego Di Bonaventura – e con ottimi risultati sin dall’edizione del debutto, che ha registrato 15mila presenze. Oggi si attesta un appuntamento di grande richiamo e di caratura internazionale, che è arrivato a portare nel centro storico di Notaresco fino a 30mila visitatori”.

“La manifestazione si avvale quest’anno anche del prestigioso patrocinio del Ministero della Cultura Irlandese e della Regione Abruzzo – spiega l’assessore agli Eventi, Micaela Savini -. Per accogliere i numerosi visitatori, in prossimità dello Stadio del Notaresco calcio sarà anche presente un’ampia area camper attrezzata e un campo tende gestito dai volontari della locale Protezione Civile”.

“Le principali novità di quest’anno – sottolinea Andrea Nanni dell’associazione culturale promotrice “Innocent Smith” - sono la creazione di un vero e proprio accampamento celtico, nuovi spettacoli di performer, artisti del fuoco e giocoleria, irish band come i Teada,e i Mr Irish Bastard, un gruppo di origine francese che ha saputo ricreare un sound rock celtico unico al mondo”.

Il Clan Antico Olmo dal Piemonte porterà a Notaresco, per tutta la durata della manifestazione, un intero accampamento celtico, che persegue la missione della divulgazione didattica del mondo celtico raccontando magia, religione, usi e consuetudini di un antico popolo. Ci sarà poi lo spettacolo fantasy itinerante “Sagitta Folk” che ha solcato le strade di tutta Europa con trampoleria, fiamme e rievocazioni con musica celtica di leggende d’altri tempi. Si riconfermano l’attrazione del Mercatino fantasy-celtico con 40 banchi artigianali celtici da tutta Italia dove acquistare dai kilt alle coroncine di fiori e, per le vie del paese, le dimostrazioni di artigianato storico e antichi mestieri: dal mastro delle pergamene a quello dell’impagliatura, dalle rune agli oracoli, dalle armi agli abiti tradizionali. Dopo un tour per i principali festival celtici d’Europa, tornerà ad aggirarsi per le vie di Notaresco il carretto della compagnia “I Giullari di Davide Rossi” con spettacoli di fiamme, sfere di cristallo e serpenti.

Tra i workshop da segnalare “La magia e l’arte costruttiva dei Grimori” con un produttore che illustrerà la tecnica costruttiva degli antichi libri di magia nera, “La tradizione stregonesta dall’Irlanda al sud Italia” che esplorerà i contatti tra la stregoneria irlandese e la magia popolare siciliana, “Storie e leggende del piccolo popolo”; “Viaggio nei luoghi magici d’Irlanda” a cura di Simona Capaldi, “I canti popolari irlandesi introdotti e suonati” a cura di Daniele Di Girolamo; “Percorso musicale con strumenti tradizionali di Tornielli e Tombolesi”.
Inoltre, l’8 e il 9 settembre grande spettacolo e workshop di danze irlandesi sul main stage: sabato il corpo di ballo della ROIS, la Rome Irish and Scottish Dance School, si esibirà in uno spettacolo di danza irlandese, mentre domenica si terrà un workshop per insegnare ai partecipanti i principali passi delle danze tradizionali. Ci sarà poi sabato e domenica (ore 20 e 21.30) il laboratorio per bambini “Barba e…cappello” per realizzare originali travestimenti da “Leprechaun”, il tipico folletto irlandese.
Altro dei punti di forza del Festival, l’area dedicata all’Irish Food, oltre a una via dedicata all’Abruzzo Street Food, con due punti catering che proporranno piatti tipici irlandesi, come il Beef&Guinness, bistecche e maxi hamburger di angus, il fishf&chips; inoltre sarà allestito un punto Vegan friendly con hamburger vegani ed altre proposte. Domenica sarà possibile iniziare la giornata con una robusta Irish Breakfast. Presenti al Festival una selezione di oltre 15 birre irlandesi spillate secondo la tradizione, oltre alle birre artigianali autoctone del Microbirrificio Opperbacco, e i migliori whiskey irlandesi invecchiati fino a 25 anni.




Cambia lingua


Cerca nel sito



Informativa Cookie
Amministrazione trasparente

Federbim

Fatturazione Elettronica PA

Albo Pretorio

Pec



Web Mail



43
8
13605
21070